Come si costruisce una Katana?

Gli spadaccini giapponesi dedicano la loro vita a imparare a costruire una katana degna del suo leggendario status di tesoro nazionale e incarnazione dell'arte della spada giapponese. È un'arma con una lama elegante, la cui realizzazione ha basi spirituali.

Questo non significa che non si possa costruire una katana nel proprio giardino, garage o laboratorio di fortuna. Anche se la vostra spada fatta in casa non soddisfa l'approvazione e la certificazione degli esperti giapponesi, potete comunque produrre una katana degna di essere esposta o indossata in un cosplay.

Ma come? Consideratevi fortunati, perché vi mostreremo i passi necessari per realizzare una spada giapponese il più possibile simile all'originale. Iniziamo.

La costruzione di una spada Katana tradizionale: non per tutti

La katana. Orgoglio e tesoro nazionale del Giappone. Simbolo di un'impareggiabile dedizione all'artigianato, di un'attenzione ai dettagli e di un'ineguagliabile comprensione della "bellezza nella semplicità".

Non sorprende quindi che il governo giapponese e la Società per la conservazione delle spade artistiche giapponesi (Nihon Bijutsu Token Hozon Kyokai o NBTHK) considerino le katane di alta qualità come opere d'arte meritevoli del titolo di "tesoro nazionale".

Diventare fabbro di katana non è così semplice come per gli altri fabbri del mondo. È necessario richiedere l'autorizzazione all'Agenzia per gli Affari Culturali del Ministero dell'Istruzione, della Cultura, della Scienza e della Tecnologia del Giappone. Una volta ottenuto il via libera dal governo, inizia il percorso per diventare fabbro di katana.

Il passo successivo è completare un apprendistato presso un fabbro di katana (katana-kaji) approvato dalla Commissione prefettizia di pubblica sicurezza per almeno cinque anni.

Questa condizione è essenziale, poiché solo un maestro katana-kaji può insegnare a un apprendista le tecniche corrette per forgiare l'acciaio tamahagane, nonché la storia e il significato culturale della fabbricazione di una katana.

L'arte della spada tradizionale giapponese è un affare generazionale. Da Masamune a Gono e Awataguchi, l'antica tradizione giapponese della fabbricazione di spade continua, con i maestri che trasmettono ai loro discepoli abilità secolari.

Se vi state chiedendo il numero di katana-kaji autorizzati, nel 2017 erano 188.

I katana-kaji prendono sul serio la loro professione. Possono sottoporre le loro creazioni alla NBTHK per la valutazione, che consente loro di ottenere una delle quattro classificazioni.

  • Hozon (certificato giallo o "origami") - la katana è degna di essere conservata.
  • Tokubetsu Hozon (origami marrone) - la katana è particolarmente degna di essere conservata.
  • Juyo Token (sfregamento oshigata di seta o nakago e/o foto su carta) - la katana è un'opera importante.
  • Tokubetsu Juyo Token (sfregamento oshigata del codolo o del nakago e/o foto su carta) - la katana è un'opera particolarmente importante.
how to make a katana

Token Juyo Origami (a sinistra) e Tokubetsu Juyo Token. Immagini di New Unique Japan.

Si noti che un singolo katana-kaji può presentare dieci katane, e solo due di queste riceveranno la designazione Tokubetsu Hozon. Delle 10.000 katane classificate come Juyo Token, solo 700 sono Tokubetsu Juyo Token.

Non sorprende quindi che queste spade possano valere migliaia di dollari.

Queste cifre sottolineano i severi requisiti del Giappone e il modo in cui riflettono la competenza di un katana-kaji. La lezione? Il fatto che abbiate una licenza PPSC non significa automaticamente che abbiate katane certificate NBTHK.

Come realizzare una Katana, in stile casalingo

Produrre katana in Giappone non è facile. La curva di apprendimento è già abbastanza stressante. Se a ciò si aggiungono i severi requisiti normativi, si ottiene la ricetta perfetta per un'abilità rara. Ma non preoccupatevi. Non siete in Giappone e potete creare una katana senza passare per l'apprendistato e senza sottoporre la spada alla valutazione e alla classificazione della NBTHK.

Fase 1. Scegliete i materiali.

I katana-kaji utilizzano l'acciaio tamahagane per realizzare le loro katane. Si tratta di un raro minerale di ferro derivato da preziose sabbie ferruginose (Satetsu) che si trovano solo in alcune regioni del Giappone. Gli spadaccini giapponesi combinano il Satetsu con il carbone di pino (Matsuzui) per produrre una massa grigio-nera dall'aspetto strano, nota come "fioritura dell'acciaio".

La produzione dell'acciaio tamahagane richiede dalle 36 alle 72 ore, durante le quali il Satetsu viene aggiunto ogni 10 minuti, quindi fuso e tornito. Inoltre, i katana-kaji utilizzano uno speciale forno d'argilla monouso (Tatara).

Pertanto, l'uso del tamahagane per realizzare la propria katana è fuori discussione. Sono quindi sufficienti le seguenti alternative.

Acciaio al carbonio

Preferito da molti costruttori di katana, l'acciaio al carbonio imita la durezza e la resistenza del tamahagane. Tuttavia, i costruttori di katane devono scegliere il giusto acciaio al carbonio per produrre la migliore replica di spada giapponese.


Ecco un consiglio. L'acciaio al carbonio ha una classificazione a quattro cifre (ad esempio 1045 e 1095). Si possono ignorare i primi due numeri e concentrarsi sugli ultimi due, che indicano la percentuale di carbonio nell'acciaio. Ad esempio, l'acciaio al carbonio 1045 contiene lo 0,45% di carbonio, mentre l'acciaio al carbonio 1095 contiene lo 0,95% di carbonio.


Le katane autentiche in acciaio tamahagane contengono spesso tra lo 0,5% e lo 0,7% di carbonio. Un acciaio al carbonio 1060 dovrebbe quindi essere perfetto.

Acciaio per molle

Il materiale di questa replica di katana si differenzia dall'acciaio al carbonio per l'aggiunta di silicio alla sua composizione chimica. Ciò conferisce alla spada un'eccezionale malleabilità e flessibilità. Le scelte sono due: 5160 e 9260.


L'acciaio per molle 5160 contiene poco silicio e una lega di cromo che conferisce alla spada una notevole durata e resistenza. L'acciaio per molle 9260, invece, contiene più silicio. Questa composizione permette all'acciaio di mantenere la sua forma anche dopo essere stato piegato a 90 gradi.

Acciaio per utensili

L'acciaio per utensili è la soluzione ideale se si vuole creare una katana robusta che mantenga perfettamente il filo. Purtroppo, questi metalli sono costosi.

Il T10 è perfetto per i costruttori di katana che hanno bisogno di una spada giapponese resistente all'abrasione e ai graffi. Questo acciaio per utensili contiene tungsteno, che gli conferisce caratteristiche notevoli.

Sebbene sia l'acciaio per utensili più costoso, l'L6 Bainite supera il T10 in termini di resistenza, poiché contiene poche leghe.

Potreste essere interessati anche all'acciaio Damasco o ad altri tipi di acciaio piegato. I motivi suggestivi di questi metalli permettono di creare una katana unica. Purtroppo, l'aggiunta di troppi elementi estetici a una katana può sminuire la sua filosofia "semplice ma bella".

making a katana

Alcuni appassionati di katana sostengono che l'acciaio inossidabile sia un materiale eccellente per le katane. Sebbene la sua brillantezza sia impareggiabile, le lame in acciaio inossidabile più lunghe di 30,4 centimetri o 12 pollici sono fragili. Possono rompersi facilmente in caso di impatto. Tuttavia, è possibile utilizzare l'acciaio inossidabile se ci si impegna a conservare la katana SOLO nella vetrina.

Ecco cosa c'è da sapere. La lama di una katana giapponese misura 60,6 centimetri dalla punta al codolo. Si tratta di circa il doppio del limite accettabile per l'acciaio inossidabile.

Idealmente, la lunghezza dell'acciaio della katana dovrebbe consentire regolazioni durante la forgiatura. Si consiglia di utilizzare un unico blocco di acciaio di mezzo pollice di spessore (1,27 centimetri), due pollici di larghezza (5,1 centimetri) e 40 pollici di lunghezza (101,6 centimetri).

Fase 2. Preparare il forno.

Imparare a costruire una katana è una vera sfida. Anche il miglior katana-kaji ha bisogno di 12 mesi per completare una singola spada, metà dei quali sono dedicati alla lama (Nagasa) e al codolo (Nakago). Altri sei mesi sono necessari per aggiungere i tocchi estetici che renderanno la katana degna della certificazione NBTHK.

Un forno caldo e ardente è essenziale per forgiare una katana, sia che si tratti di un katana-kaji o di un artigiano. È necessario un combustibile sufficiente a mantenere una temperatura di 1.600 gradi (circa 870 gradi Celsius).

how to make a katana

Un katana-kaji che prepara il forno. Immagine per gentile concessione di Japan Endless Discovery.

Questa temperatura è fondamentale per "ammorbidire" l'acciaio della katana, che consente la forgiatura ed elimina le "scorie" o impurità. L'obiettivo è dare al metallo un aspetto giallo-arancio brillante. E questo è possibile solo a temperature estremamente elevate.

Il combustibile necessario per la fabbricazione di una katana non manca. Alcuni usano il carbone, perché i fabbri possono seppellire l'acciaio nei carboni ardenti prima di martellarlo e modellarlo. Ma il carbone è costoso, il che rende il legno un'alternativa interessante per gli amanti del fai-da-te attenti al budget.

Quando il forno è alla giusta temperatura, si è pronti a forgiare.

Fase 3. Forgiate l'acciaio.

 

how to make a katana

Un katani-kaji che forgia una katana. Immagine da Nippon.com.

Questa fase è la più difficile. I katana-kaji più esperti passano almeno una dozzina di settimane a forgiare il tamahagane in un oggetto che assomiglia a una katana grezza. Non è necessario tutto questo tempo per creare una katana.

  • Riscaldare l'acciaio nel forno finché non diventa giallo-arancio.
  • Posizionare l'acciaio per la katana su un'incudine e colpirlo con un martello.
    Non dimenticate di girare la barra di metallo mentre forgiate la katana.
  • Non dimenticate di girare la barra di metallo mentre forgiate la katana.
  • Se il martellamento non cambia l'aspetto dell'acciaio o se non è più incandescente, riscaldarlo nel forno.
  • Piegare l'acciaio riscaldato e malleabile per creare la forma caratteristica della katana.
    .


Si noti che questa spada giapponese ha un Nagasa curvo. Immaginate una linea che va dal guardamano (Tsuba) alla punta del Nagasa (Kissaki). Misurare quindi la distanza tra il dorso della lama (Mune) e questa linea immaginaria. Il risultato è di circa 1,5 centimetri. Questo è il Sori o curvatura.

  • Concentrare i colpi di martello sulle sezioni, una alla volta, rispettando le proporzioni ideali della katana.
  • Una volta definita la forma di base della katana, forgiare il Kissaki.
  • Lavorare sullo smusso e sul Sori. La katana ha un iconico aspetto bicolore: un dorso spesso e scuro (dorso o Mune) e un bordo chiaro e affilato (Ha). Uno smusso separa le due parti.
  • L'estremità della lama opposta al Kissaki è martellata per formare il codolo.

Nota: la realizzazione di una katana (forgiatura) comporta il costante riscaldamento, martellamento, modellatura e riscaldo della lama per ottenere la forma desiderata. Per questo motivo i fabbri esperti possono impiegare diversi giorni per forgiare una katana, mentre i principianti più a lungo.

Fase 4. Modellare la lama.

La sola martellatura non consente di ottenere l'aspetto caratteristico di una katana. Per questo motivo sono necessari altri strumenti per perfezionare la forma della lama.

Si può usare una combinazione di lima e mola per dare alla lama la sua forma "quasi ideale". Una foto di una katana dovrebbe aiutarvi a "modellare" la Nagasa nella forma corretta.

Passo 5. Immergere la lama nell'argilla.

Una caratteristica unica della katana è l'Hamon, che delimita la linea di demarcazione tra l'Ha, morbido ma tagliente, e il Mune, morbido ma forte. I katana-kaji usano argilla e carbone per produrre questo attributo della katana.

Si prende un pezzo di argilla e si ricopre il dorso spesso della lama, assottigliando la sostanza verso l'Ha. Lasciare il bordo scoperto e rimettere la lama nel forno.

La parte ricoperta di argilla si riscalda più lentamente dell'Ha esposto, creando un nucleo più morbido e flessibile (Mune).

Fase 6. Temperare l'acciaio della katana.

La tempra della lama ne facilita il raffreddamento e l'indurimento. L'Ha si raffredda molto più velocemente, consentendogli di contrarsi e di tirare il Mune caldo in una curva invertita. Raffreddandosi, il Mune si contrae, creando tensione nell'Ha e rafforzando il suo legame con il Mune.

Idealmente, il Kissaki e l'Ha dovrebbero essere immersi in acqua o olio prima di eseguire il Mune. Questa tecnica rafforza e indurisce il bordo anteriore, dando al Mune la capacità di assorbire o bloccare i colpi dell'avversario senza rompersi.

Passo 7. Mettere a bagno la lama della katana.

L'ammollo rafforza la lama ed è un passo fondamentale per imparare a costruire una katana.


Ridurre la temperatura del forno a circa 204,4 gradi Celsius o 400 gradi Fahrenheit e riscaldare la lama immediatamente dopo il rinvenimento. Lasciare che la katana si raffreddi naturalmente a temperatura ambiente.

Fase 8. Lucidare e affilare la katana.

Rimuovere lo strato di argilla e carbone dal Nagasa e utilizzare una pietra abrasiva o carta vetrata per lucidare la katana.
Si può anche affilare l'Ha per ottenere un bordo affilato come un rasoio.

Ispezionare la katana e levigare o limare eventuali imperfezioni per darle un aspetto più raffinato. Non dimenticate di praticare due fori nel codolo per fissare la katana all'impugnatura o alla guardia (Tsuka).

Fase 9. Creare gli elementi della katana.

Per la vostra katana avrete bisogno di un'impugnatura (elsa o Tsuka) e di un paramano (Tsuba).

La maggior parte delle katane ha una Tsuba circolare, ma è possibile creare un quadrato con angoli arrotondati, un ovoidale e altre forme. Creare una fessura al centro della Tsuba, abbastanza grande da far passare la lama.

Lo Tsuka deve essere abbastanza lungo da poter essere tenuto con entrambe le mani. Dopo tutto, una katana è una spada a due mani. La maggior parte degli appassionati di katana utilizza ontano, pioppo giallo o un altro legno duro per ottenere una resistenza eccezionale. Praticare i fori per ancorare il codolo.

Progettare e creare la punta o il pomo (Kashira).

Fase 10. Assemblare la katana.

Tenere la lama e inserire il codolo nella fessura dello Tsuba e nello Tsuka. Fissare il codolo con tasselli di rame o di ottone e applicare un adesivo industriale per evitare che il codolo si allenti.

Avvolgere lo Tsuka con una striscia di pelle o altro materiale. Attaccate il Kashira, ispezionate il vostro lavoro un'ultima volta e applicate qualsiasi altro tocco finale desideriate.

making a katana

Ultime parole

Imparare a costruire una katana è facile con il metodo fai da te. Anche se ci vuole un po' di olio di gomito, il prodotto finito dovrebbe essere di per sé gratificante. Ora avete un pezzo che potete esporre a casa, mostrare agli amici o persino usare nei cosplay.

Naturalmente, potete sempre acquistare una replica o un'imitazione di katana in negozi di fiducia, risparmiandovi il calore, il martellamento continuo e il rischio di creare una spada giapponese indegna della leggenda.

Le nostre Katane

Voir Tout
Salva €20,00
Katana Fuyu 冬Katana Fuyu 冬
Katana Fuyu 冬
Prezzo di venditaDa €230,00 Prezzo regolare€250,00
In magazzino
Katana Midori no yoru 緑の夜Katana Midori no yoru 緑の夜
Katana Midori no yoru 緑の夜
Prezzo di venditaDa €290,00
In magazzino
Katana Watatsumi 海神Katana Watatsumi 海神
Katana Watatsumi 海神
Prezzo di venditaDa €320,00
In magazzino
Katana Kuro 黒Katana Kuro 黒
Katana Kuro 黒
Prezzo di venditaDa €330,00
In magazzino
Katana Kangeki 感激Katana Kangeki 感激
Katana Kangeki 感激
Prezzo di venditaDa €280,00
In magazzino
Katana Jin 寺院Katana Jin 寺院
Katana Jin 寺院
Prezzo di venditaDa €250,00
In magazzino
Katana Murasaki 紫Katana Murasaki 紫
Katana Murasaki 紫
Prezzo di venditaDa €230,00
In magazzino
KATANA HEBI ヘビKATANA HEBI ヘビ
KATANA HEBI ヘビ
Prezzo di venditaDa €430,00
In magazzino
Katana Ōchō 王朝Katana Ōchō 王朝
Katana Ōchō 王朝
Prezzo di venditaDa €320,00
In magazzino
Katana Yoru 夜Katana Yoru 夜
Katana Yoru 夜
Prezzo di venditaDa €290,00
In magazzino
Katana Geiko 芸子Katana Geiko 芸子
Katana Geiko 芸子
Prezzo di venditaDa €280,00
In magazzino
Katana Hasunohana 蓮の花Katana Hasunohana 蓮の花
Katana Hasunohana 蓮の花
Prezzo di venditaDa €530,00
In magazzino